Scie perverse

tumblr_nl5mn3RDTf1qcesmoo1_540

Scie perverse
Cosa succede: schematico, freddo, irriverente e per nulla compiacente. Cammini sulla corda senza riparo. Non sei fatto per guardare in basso, hai paura a camminare. Non vedi l’altro capo, il seguito confuso nella foschia. Fossi nel lago aspetteresti Caronte, che desto com’è ti porterebbe all’altra sponda. Sei sazio di concetti e troppo adulto dentro. No mio caro amico, aspetta passi la nebbia per continuare a camminare tra gli sguardi di chi non sperava tu saresti riuscito a alzarti. Franco

GIUGNO 2015

Informazioni su serenonotturno

Franco Pancaldi nasce e dimora nella provincia modenese dal 1962. Ricca di storia e nota per il saper vivere, ne assorbe i modi e cresce trasmettendo a coloro, che sono a lui vicino, il gusto di cogliere nella semplicità la bellezza insita in essa. Cultore della conoscenza del giusto, riesce attraverso un senso d'innata e spiccata attitudine, a svolgere mansioni manuali con estrema facilità. Lui stesso si definisce “un’anima libera” e continua a esserlo nelle sue diverse espressioni quotidiane di vita, allontanando e fuggendo quell’ombra che solo l’abitudine può dare. Sempre pronto a intraprendere nuove sfide si realizza attraverso un crescente bisogno di crescita personale. Il suo leitmotiv: “Conosco i miei limiti ma non me li pongo”.

Precedente Successivo A nudo