Ora

12038413_1624120154525507_7382827250809446936_n

Ora
Chi scrive o prova a farlo il più delle volte lo fa per piacere, perché quando si sente nelle vene e nella mente l’istinto lo si deve fare… non c’è pezza. (si dice qui da noi)
Allora escono cose inimmaginabili che poi a rileggerle l’indomani mettono quasi i brividi, perché sono l’esatta somiglianza di se. Chi mi conosce sa quanto io abbia esternato in passato, questo é servito credetemi e non è detto che chi lo fa sia debole, forse solo toccato più di altri da ciò che lo circonda. Ecco allora si fanno avanti stati d’animo e pensieri.
In questi anni le emozioni sono state talmente tante che se malauguratamente riuscissi vorrei tradurle tutte in parole. L’incontro con persone che reputo “Vere persone” sono quelle che non giudicano ma ti fanno capire i concetti. Persone che se le senti parlare ti illuminano con la loro presenze e dalle quali si esce da periodi difficili, persone che hai conosciuto da tempo, ma sono entrate di prepotenza ogni giorno nella tua vita. Persone dure, caparbie, sincere che stanno nell’ombra, ma ci sono.
Anche in questo caso si può pensare alla facile illusione di voler commuovere con un pensiero, in realtà sono cose che le puoi scrivere ora

«Solo ora che può ancora leggerle»

Perché si sa come sia il fato, ti si para sempre davanti a rompere i coglioni e non importa sia una persona anziana o una giovane trentenne, non sceglie uomo o donna e nemmeno fa distinzioni sul colore o sulle idee.

Solamente arriva

Agli occhi della persona che mi vuole bene penso non dispiaccia ciò che scrivo, seppure riferito ad altri, ma si sa questa è la mia anima, questa la mia mente e questi sono i miei pensieri. Finché si ha la lucidità di farli è bene seguire l’istinto.

Ricordati questo è per te e non mi dare buca per l’appuntamento promesso per quel gelato.

Io ci sarò.
Franco

Ottobre 2015

Informazioni su serenonotturno

Franco Pancaldi nasce e dimora nella provincia modenese dal 1962. Ricca di storia e nota per il saper vivere, ne assorbe i modi e cresce trasmettendo a coloro, che sono a lui vicino, il gusto di cogliere nella semplicità la bellezza insita in essa. Cultore della conoscenza del giusto, riesce attraverso un senso d'innata e spiccata attitudine, a svolgere mansioni manuali con estrema facilità. Lui stesso si definisce “un’anima libera” e continua a esserlo nelle sue diverse espressioni quotidiane di vita, allontanando e fuggendo quell’ombra che solo l’abitudine può dare. Sempre pronto a intraprendere nuove sfide si realizza attraverso un crescente bisogno di crescita personale. Il suo leitmotiv: “Conosco i miei limiti ma non me li pongo”.

Precedente Nectar Successivo Buongiorno