Battito mentale

Battito mentale

Ma chi sono sinceramente, chi posso sperare d’essere.
Poi mi conosco o mi percepiscono meglio gli estranei.
Io sono estraneo a me stesso o troppo amico degli altri.
Amante dei silenzi, o delle pubbliche piazze.
Trasgressivo o titubante
Vivo cercando qualcosa che ho insito in me stesso.
Il caos mi appartiene
la vita mi pizzica i piedi.
Mi solletica le narici
Mi ringhia ogni conto in sospeso
Per questo decido per la libera scelta.
Mai un’imposizione
Ma una libera scelta
Il colore chiaro scuro di un’anima sull’altalena.

Sereno Notturno

Novembre 2017

Informazioni su serenonotturno

Franco Pancaldi nasce e dimora nella provincia modenese dal 1962. Ricca di storia e nota per il saper vivere, ne assorbe i modi e cresce trasmettendo a coloro, che sono a lui vicino, il gusto di cogliere nella semplicità la bellezza insita in essa. Cultore della conoscenza del giusto, riesce attraverso un senso d'innata e spiccata attitudine, a svolgere mansioni manuali con estrema facilità. Lui stesso si definisce “un’anima libera” e continua a esserlo nelle sue diverse espressioni quotidiane di vita, allontanando e fuggendo quell’ombra che solo l’abitudine può dare. Sempre pronto a intraprendere nuove sfide si realizza attraverso un crescente bisogno di crescita personale. Il suo leitmotiv: “Conosco i miei limiti ma non me li pongo”.

Precedente Uscire Successivo Nella penombra