Notte fonda

Notte fonda
Quella notte sobbalzò dal letto in preda a un forte sudore, tutto intorno maledettamente buio e privo di rumore. Solo la luce fioca della minuscola ma detestabile sveglia che subito fissò.
Era odio a prima vista ma stavolta era arrivato prima e l’aveva fottuta. Presto, anche troppo presto era l’orario e si fece prendere dal piacere dei pensieri più sconci, non voleva recare disturbo a nessuno e liberatosi del suo pigiama cominciò a stringere in mano il sesso. Sotto quelle lenzuola era al sicuro, ma sentì una mano e cominciò il delirio. Da li a poco sarebbe suonata la sveglia ma chi se ne fotteva, quello era il piacere del risveglio e veniva prima di tutto.
Sereno Notturno

Aprile 2018

Informazioni su serenonotturno

Franco Pancaldi nasce e dimora nella provincia modenese dal 1962. Ricca di storia e nota per il saper vivere, ne assorbe i modi e cresce trasmettendo a coloro, che sono a lui vicino, il gusto di cogliere nella semplicità la bellezza insita in essa. Cultore della conoscenza del giusto, riesce attraverso un senso d'innata e spiccata attitudine, a svolgere mansioni manuali con estrema facilità. Lui stesso si definisce “un’anima libera” e continua a esserlo nelle sue diverse espressioni quotidiane di vita, allontanando e fuggendo quell’ombra che solo l’abitudine può dare. Sempre pronto a intraprendere nuove sfide si realizza attraverso un crescente bisogno di crescita personale. Il suo leitmotiv: “Conosco i miei limiti ma non me li pongo”.

Precedente Esercito del nulla Successivo Eccessi