Scivolano i pensieri


Succede spesso, nel tempo qualcuno perde qualcosa, non importa cosa.
Per quella persona ha un estremo valore. Nel corso del tempo si accorgerà che quella vita sarà cambiata per sempre. La cosa di cui sentirà più la necessità è il sorriso perso, piccole certezze che forse non sono più tali.
Il continuo vociare degli appartamenti sottostanti, come indicare che lì c’è vita. Allora uno si sente un perfetto clandestino, quasi che quello raggiunto fino ad allora non sia che un miraggio, un segno di qualcosa che non esiste.
Questo è il pensiero di un essere folle, che si nutre di attimi per non pensare.
Sereno Notturno

Sereno Notturno

Informazioni su serenonotturno

Franco Pancaldi nasce e dimora nella provincia modenese dal 1962. Ricca di storia e nota per il saper vivere, ne assorbe i modi e cresce trasmettendo a coloro, che sono a lui vicino, il gusto di cogliere nella semplicità la bellezza insita in essa. Cultore della conoscenza del giusto, riesce attraverso un senso d'innata e spiccata attitudine, a svolgere mansioni manuali con estrema facilità. Lui stesso si definisce “un’anima libera” e continua a esserlo nelle sue diverse espressioni quotidiane di vita, allontanando e fuggendo quell’ombra che solo l’abitudine può dare. Sempre pronto a intraprendere nuove sfide si realizza attraverso un crescente bisogno di crescita personale. Il suo leitmotiv: “Conosco i miei limiti ma non me li pongo”.

Precedente Quel riflesso opaco Successivo Stati