Come dare torto a chi afferma che le generalizzazioni lasciano il tempo che trovano.

tumblr_myimetElg41qc4yifo1_500

Come dare torto a chi afferma che le generalizzazioni lasciano il tempo che trovano.

L’uomo sapeva benissimo di quello che si parlava, aveva cercato di capirlo nei minimi dettagli, si citava sempre il solito e scadente uomo, quello per inciso che se malauguratamente ha una linea di febbre vorrebbe farsi ricoverare urgentemente con codice rosso e elisoccorso al più vicino ospedale.

Uomo lagna e privo di contenuti, forte a dir suo solo perché sa a menadito qualsiasi formazione di calcio, europei e mondiali inclusi. Banali discorsi e altrettanto banali commenti. Ma cazzo vigliacco vogliamo far capire alle donne che non si hanno le palle solo perché appese a quel delicato bene di lusso che si chiama cazzo. Non le teniamo li solo per essere massaggiate, leccate morsicate o prese tra le mani. Nella realtà abbiamo contenuti invidiabili anche se non stiamo seduti sul divano col telecomando in mano, (ma nemmeno altro…).

L’immagine dell’uomo col cellulare intento a telefonare a casa dal centro commerciale è a dir poco ridicola. Così intento ad avere una rassicurazione sul da farsi: comprare la coppa d’estate o quella di testa. Cazzo mangi durante il giorno… lo saprai o no?

Ridicolo a dir poco, svegliati e cerca di farti valere, non puoi essere fatto di sola poltrona o politica che frantuma il pensiero.

Poi t’innalzi a “Scopatore della mente” e manco sai dove hai la paletta in casa, pretendi di scopare ogni donna con i tuoi discorsi. Ovvio che poi le donne non credono in te. Non puoi urtare la loro suscettibilità specie se lo fai nei giorni della merla o quelli del ciclo, che poi parliamoci chiaro, un giorno prima, uno dopo e il full optional di tre giorni sta nel mezzo. Cari uomini, noi ce le cerchiamo certe cose, certi insulti e leggende metropolitane.

Non intendersi troppo di calcio non farà un uomo vero, certo può essere, ma scopare una donna col cervello implica conoscenze tali, che pochi ne conoscono le essenze.

Per inciso questo era per tutti quegli uomini altezzosi, che vengono presi a pesci in faccia dalle donne e per l’amore di Dio non generalizziamo mai, questo non piace a nessuno. Franco

Sereno Notturno​

Dicembre 2014

Informazioni su serenonotturno

Franco Pancaldi nasce e dimora nella provincia modenese dal 1962. Ricca di storia e nota per il saper vivere, ne assorbe i modi e cresce trasmettendo a coloro, che sono a lui vicino, il gusto di cogliere nella semplicità la bellezza insita in essa. Cultore della conoscenza del giusto, riesce attraverso un senso d'innata e spiccata attitudine, a svolgere mansioni manuali con estrema facilità. Lui stesso si definisce “un’anima libera” e continua a esserlo nelle sue diverse espressioni quotidiane di vita, allontanando e fuggendo quell’ombra che solo l’abitudine può dare. Sempre pronto a intraprendere nuove sfide si realizza attraverso un crescente bisogno di crescita personale. Il suo leitmotiv: “Conosco i miei limiti ma non me li pongo”.

Precedente Successivo Gradisci... ti offro il fiore della fantasia